Salta al contenuto principale
Storia di Annabella

Scopri la storia di Annabella, una persona che soffre di IRC come te

Come sappiamo, una malattia può sconvolgere la vita di una persona, e per chi scopre di avere un’insufficienza renale cronica la vita rischia di non essere più la stessa.

Si stima che una persona su nove soffra di malattia renale cronica. Per permettere chi ne è affetto di vivere una vita il più normale possibile, la medicina e la dietistica si sono unite e oggi possiamo ufficialmente dire che, con impegno, attenzione e qualche necessaria rinuncia, è possibile ricominciare a vivere davvero.

A testimonianza di questo, scopriamo la vita di Annabella, una persona ammalata di insufficienza renale cronica fin dalla gioventù. La malattia può colpire in qualsiasi età, ed ogni volta è una sfida, che spesso può sembrare insormontabile. Questo ha pensato Annabella quando a soli 30 anni ha scoperto di soffrire di insufficienza renale cronica. Quando ha appreso la brutta notizia, le è crollato il mondo addosso.

“Non potrò mai più avere una vita normale, non potrò più viaggiare né godere dei bei momenti e ho solo 30 anni!”

Per Annabella era davvero ingiusto essersi non solo ammalata, ma addirittura così giovane. Per sua fortuna però, Annabella è sempre stata una persona grintosa e coraggiosa e, dopo un periodo di scoraggiamento e rabbia iniziale, ha deciso di reagire e di fare ciò che poteva affinché, non solo la sua vita fosse il più normale possibile, ma anche per ritardare la dialisi.

Così, Annabella ha scelto di informarsi e di rivolgersi a professionisti di settore e grazie all’aiuto di medici e dietisti, Annabella ha scoperto la dieta aproteica e i suoi benefici. Quando le è stato chiaro che questo regime alimentare poteva aiutarla a riavere la vita che le era stata tolta, non ci ha pensato due volte ed ha aderito con costanza ed impegno.

Ogni giorno, Annabella ha curato la sua alimentazione ed ha imparato a rendere gustosa e piacevole la dieta aproteica, così da trasformarla non solo in un alleato di salute, ma anche in un piacere. La sua resistenza e la sua forza le hanno permesso di riprendere a vivere, concedendosi addirittura qualche sfizio di tanto in tanto e ritornando a viaggiare, e soprattutto di ritardare la dialisi per quasi 10 anni. La vita di Annabella, per quanto stravolta dalla malattia, ha ripreso una naturale quotidianità grazie all’aderenza alla terapia dietetica nutrizionale e ad una strenua volontà di continuare a godere a pieno della propria esistenza.

Annabella ha capito fin da subito quanto sia importante affidarsi ai giusti professionisti e condividere la propria esperienza è per lei è un modo di tendere la mano a chi sta affrontando la stessa grande sfida, perché l’insufficienza renale cronica è una malattia che non si deve affrontare da soli.

Contattaci!
Il numero verde è attivo dal lunedì al giovedì dalle ore 8.00 alle ore 17.00 e il venerdì dalle ore 8.00 alle ore 16.00.
In alternativa puoi contattarci via email: info@flavis.com
Numero Verde
800 847 081