Home | Servizi | Blog | Scopriamo le etichette nutrizionali e la scelta degli elementi

Scopriamo le etichette nutrizionali e la scelta degli elementi

La Terapia Dietetico Nutrizionale per il trattamento della Malattia renale cronica prevede la limitazione di proteine, di sodio e, in base agli esami del sangue, dei valori di fosforo e potassio. Per una corretta aderenza terapeutica si consiglia di dare il più possibile preferenza ad alimenti freschi e non conservati, ma quando questo non è possibile è bene consultare le informazioni che troviamo indicate sulla confezione di ogni prodotto confezionato. Nelle etichette troviamo sempre l’elenco degli ingredienti, la tabella nutrizionale relativa a 100 g di prodotto e la percentuale di ingrediente rispetto ai valori raccomandati per la popolazione sana.

Nella lista degli ingredienti viene sempre riportato per prima l’ingrediente maggiormente contenuto e man mano che la lista volge verso la fine, diminuisce il contenuto del determinato ingrediente. In generale è sempre meglio scegliere un alimento con la lista ingredienti più corta possibile, perché significa che l’alimento ha subito poche lavorazioni e vi sono stati aggiunti meno additivi.

Nella lista di ingredienti di un’etichetta, il consiglio per chi soffre di Malattia Renale Cronica è di fare attenzione soprattutto alla presenza di sale e additivi contenenti fosforo e potassio che spesso vengono utilizzati come conservanti, insaporitori o emulsionanti.

Per quanto riguarda il sale è sempre meglio assumerne il meno possibile, rimanendo al di sotto dei 5 gr al giorno. Le indicazioni generali per il sale sono:

  • Scegliere alimenti in cui non compare la parola sale tra la lista ingredienti o in cui compare verso la fine dell’elenco.
  • Nella tabella nutrizionale controllare che il contenuto di sale sia < 0.3 g per 100 g o vi sia riportato sulla confezione la scritta “povero di sale”.
  • Attenzione a non fidarsi delle diciture “con meno sale” ma controllare sempre le due informazioni precedenti. Infatti, l’indicazione “con meno sale” dipende sempre dal quantitativo originario e spesso ci troviamo ad avere alimenti con contenuto ancora elevato.

Per il fosforo e il potassio, occorre porre attenzione principalmente alla lista degli ingredienti e controllare che non siano presenti additivi come sali di potassio o di fosforo e polifosfati. Per il fosforo è importante sapere che spesso questi additivi vengono riportati con le sigle E 338-343 o E450 o E540-545. Si consiglia quindi di segnare su un foglietto queste sigle per averle a portata di mano mentre si fa la spesa.

Infine, per quanto riguarda il valore delle proteine, è bene controllare le tabelle nutrizionali di prodotti farinacei e da forno, scegliendo quelli con il contenuto proteico inferiore o scegliendo prodotti aproteici a fini medici. Spesso, infatti, i tradizionali prodotti da forno vengono addizionati o preparati con farine più proteiche per aumentarne la friabilità.

Si ricorda che la tabella nutrizionale e la lista ingredienti rappresenta un’ottima fonte di informazione che permette di scegliere tra la varietà di alimenti quello che più si adatta alle esigenze di un paziente nefropatico. Le prime volte che si porranno queste attenzioni al supermercato, probabilmente la spesa richiederà qualche minuto in più, ma dalla volta successiva si potrà effettuare una scelta più sana e consapevole in modo rapido e sicuro.

Quanto ne sai sulla malattia renale cronica?

Resta in contatto con noi!

Registrati per ricevere per primo informazioni sui nostri nuovi prodotti Flavis e promozioni disponibili!

"*" indica i campi obbligatori

Newsletter
Profilazione

Scarica il Catalogo prodotti

Con tutti i prodotti e le novità

Resta in contatto con noi!

Registrati per ricevere per primo informazioni sui nostri nuovi prodotti Flavis e promozioni disponibili!

"*" indica i campi obbligatori

Newsletter
Profilazione

"*" indica i campi obbligatori

Newsletter
Profilazione